Periferie geografiche e politiche: ovvero, vivere ai margini

panoramica-dal-monte-gazzo

 

Poche righe per svelarvi alcune prossime incursioni di fivedabliu.

Dopo le amministrative di Roma e Torino, dove le periferie hanno decretato la disfatta del PD (ora qualcuno scriverà che siamo grillini, mamma mia che noia!) e dopo la Brexit, dove sono stati i sobborghi a decidere l’uscita della Gran Bretagna dalla pasticciata Europa “unita così-così”, il nuovo interesse dei politici nostrani sarà pontificare sull’hinterland cittadino, proponendo la costruzione di opere, servizi e una qualità di vita mirabolanti.
Genova è una città complicata che contrappone a un centro relativamente raccolto una serie di quartieri in condizioni disperate. Anche nelle nostre periferie si giocherà la partita di chi vuole diventare Sindaco di “Genova La Modesta”.
Annoteremo tutte le dichiarazioni e presenteremo il conto (ora qualcuno dirà che siamo forcaioli).
Stamattina sentiremo i propositi dell’onorevole Luigi Di Maio.

fp

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*