#journalism is not a crime. Lo sciopero di Telecity

 

Dichiarazione di sciopero dei lavoratori del circuito di Telecity

Potremmo scrivere dell’articolo 1 della Costituzione e di come l’Italia dovrebbe essere una Repubblica democratica fondata sul lavoro.
O del Job Act e del consueto imbroglio di chi baratta a scopo di lucro la dignità dei lavoratori con i dividendi.
O della libertà di stampa e di come il nostro Paese sia scivolato, nel 2016, al 77° posto della classifica mondiale di Reporters sans Frontieres, a causa delle intimidazioni e delle minacce di morte rivolte ai giornalisti.

[mk_gallery images=”2899,2898″]

Ma è già stato detto tutto e non vogliamo fare del generalismo.
Ci limitiamo a riportare il comunicato dello sciopero di oggi, dei lavoratori del circuito di Telecity, e a rilevare la lunga e interminabile agonia di un Paese, il nostro, ormai con un piede nella fossa.

Simona Tarzia 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*