Perchè l’Italia conta poco?

Orfana della tutela americana ed europea, esposta più di altri alle migrazioni, ai contraccolpi della strisciante crisi dell’euro e all’instabilità di Balcani, Medio Oriente e Nord Africa.
In un frangente critico, l’Italia fa i conti con problemi economici, politici, sociali e territoriali trascurati troppo a lungo. Diagnosi del declino e modeste ricette per un’auspicata rinascita.
Dialogo tra Lucio Caracciolo e Ilvo Diamanti a conclusione del IV Festival di Limes a Genova.

CONDIVIDI

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.