Centro Destra: Italia sovrana in Europa

Genova – Giorgia Meloni arriva a Genova per appoggiare la candidatura di Stefano Balleari e per rafforzare il ruolo di Fratelli d’Italia nel Centro Destra. Operazione riuscita? Forse in parte. Il “listone” auspicato dalla Presidente di FdI potrebbe essere un modo per amalgamare un Centro Destra che, spesso, punta il dito sui dirimpettai del Centro Sinistra ma soffre delle stesse divisioni e dei medesimi problemi di programma.
La nomina di un candidato credibile e un programma applicabile subito, sono i requisiti necessari per affrontare i problemi del porto, delle “periferie”, la razionalizzazione della pubblica amministrazione, la riqualificazione del territorio. Temi su cui il prossimo sindaco dovrà ragionare e trovare soluzioni rapidamente, perché di tempo ne abbiamo perso anche troppo. Oltre a questo, Genova deve ricostruire un tessuto sociale che negli ultimi dieci anni di crisi economica si è sfaldato. Il M5S che nomina il candidato e poi lo oblitera dopo 24 ore, il Centro Sinistra in panico da frammentazione, il Centro Destra che sta a guardare cosa succede, come se la conquista di Savona e della Regione fossero stati due casi fortunati e irripetibili. Questa è la situazione oggi. Per fare un parallelo calcistico, una squadra veramente forte non tira al pareggio ma attacca sempre. Giovanni Toti sembra giochi in difesa e così Silvio Berlusconi attacca e propone Giancarlo Vinacci, una punta del mondo finanziario. Stefano Balleari, l’unico candidato in carne e ossa (gli altri per adesso aleggiano come ectoplasmi) sono mesi che si riscalda a bordo campo.
Sugli spalti, i genovesi sperano che la melina delle forze politiche finisca presto.

fp

Potrebbe interessarti anche:

Giorgia Meloni a Genova, fra test pre-elettorale e referendum

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.