Genova Cambia, Leoncini: “Mercoledì 22 marzo presenteremo simbolo e programma”

Genova – Nessuna trattativa con chi non imprima una svolta chiara all’amministrazione della città perché l’obiettivo “non è un nome ma il programma, se Crivello si aprirà a un percorso ampio, largo, civico e progressista allora penseremo alla sintesi. Altrimenti andremo avanti da soli”.

È categorico Simone Leoncini, candidato sindaco di Genova Cambia, che si costituisce in lista civica e mercoledì 22 marzo presenterà simbolo e programma.

Non è più il tempo di nascondersi dietro la cittadinanza attiva, di usare la partecipazione come un feticcio, servono proposte nuove, “il ciclo lungo del Centro Sinistra è cambiato – continua Leoncini – dopo Luca Borzani, per me unica figura di sintesi, pensavo che a Genova fosse ragionevole costruire una nuova coalizione, che la partecipazione e il confronto delle primarie fosse un tentativo di buon senso”.

Non è andata così, la decisione è stata quella di puntare sulla candidatura unitaria.
Un errore – secondo Leoncini – perché le primarie sarebbero state l’occasione per incontrare la cittadinanza”. E poi, preso atto che non si faranno, continua: ”Voglio animare un percorso collettivo di mobilitazione. L’orizzonte è la Genova dei prossimi decenni, bisogna guardare avanti e costruire un movimento che abbia la forza di guardare al futuro. La nostra bussola è il cambiamento, altre cose non ci interessano”.

Il Centro Sinistra è avvisato. La discussione verso le amministrative continua.

Simona Tarzia

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.