Aggregazione Amiu-Iren: confronto finale?

Genova – Sono stati auditi il 28 marzo, in Consiglio Comunale, per chiarire le loro posizioni sulla delibera di aggregazione Amiu – Iren Ambiente, sia le associazioni ambientaliste che i sindacati (QUI le slide della nuova delibera presentate alla stampa).

Davanti alle commissioni III Bilancio, V Territorio e VI Sviluppo Economico del Comune di Genova sono intervenuti Andrea Agostini di Legambiente Genova, Luigi Sessarego e Mauro Solari del Comitato Gestione Corretta Rifiuti Liguria (GCR), Corrado Cavanna di CGIL, Stefano Scarpato di UIL Trasporti e Umberto Zane di CISL.

Tutte contrarie all’approvazione le associazioni, con Legambiente in testa che rinfaccia all’amministrazione di aver deciso per un socio industriale in posizione maggioritaria e dunque “di non tenere conto nemmeno degli impegni che aveva preso la sua maggioranza in Consiglio nel 2014, quando aveva votato per un socio industriale in posizione minoritaria”.

Mentre il GCR rincara la dose dichiarando che “Si dice che è controllata dal Comune ma basta andare sul sito di Iren per scoprire che hanno già deliberato per la riduzione della quota pubblica al 40%, col voto maggiorato. Ma il voto maggiorato deriva dai patti parasociali che hanno una durata massima di cinque anni. Nel 2022 la società sarà privata e gestita da privati” (QUI le osservazioni del GCR).

Parole dure anche da parte dei sindacati che vedono la CISL chiedersi: “Che cosa ha fatto questa Giunta perché l’azienda si deprezzasse in questo modo?” e UIL Trasporti che ribadisce la mancanza totale di una trattativa: “Non c’è stata nessuna trattativa con i sindacati, la nuova delibera è stata rimodulata con Iren”.
Oscuro l’intervento di CGIL, dal quale però emerge la richiesta di un richiamo in delibera all’accordo di luglio, richiesta alla quale Francesco Miceli, Assessore al Bilancio, risponde in maniera affermativa.

La seduta si infiamma quando Gian Pastorino, consigliere di FdS, chiede spiegazioni sulla spalmatura degli extra costi per la gestione post mortem della discarica di Scarpino e Marco Castagna, Presidente di Amiu, si toglie qualche sassolino dalla scarpa ricordando a Solari, del GCR, che nel 2004 c’era lui nel consiglio di amministrazione di Amiu.

Pubblichiamo i video integrali degli interventi sperando di fare un po’ di chiarezza su questa delibera che continua a far discutere e lascia nell’incertezza la votazione di domani.

Per ascoltare l’audio integrale della seduta, compresi gli interventi dei Consiglieri Comunali, clicca QUI 

Simona Tarzia

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.