AMIU, Gianni Crivello: “La priorità è rafforzare l’azienda con la proroga del contratto di servizio”

Genova – Questa la dichiarazione di Gianni Crivello, attesa dopo l’incontro di martedì scorso con il Coordinamento Gestione Corretta Rifiuti Liguria (QUI articolo e video dell’incontro).
Nella nota, il candidato sindaco del Centro Sinistra coglie l’occasione per chiarire il percorso che intende intraprendere per fare superare ad Amiu le attuali criticità.

“In questo momento la priorità è garantire all’Azienda la possibilità di superare le proprie criticità e attuare il Piano industriale ampiamente condiviso. Per fare questo è fondamentale la proroga del Contratto di servizio, anche alla luce del fatto che la Città Metropolitana, nel recente aggiornamento del Piano Metropolitano, ha espressamente definito che sarà AMIU il soggetto realizzatore dell’impiantistica di Scarpino 3 al servizio del territorio metropolitano.
Ogni altra valutazione sulle future prospettive industriali non potrà che essere fatta a valle di tale proroga, nell’ottica di una continuità e valorizzazione dell’azienda e dei suoi lavoratori e con l’obiettivo di garantire ai cittadini un servizio efficace ed economicamente sostenibile, e l’unitarietà del ciclo.
Chi, come l’aspirante sindaco leghista, parla genericamente di mantenimento dell’azienda in house, senza considerare i limiti di legge a tale ipotesi, e contestualmente, garantire ad AMIU la gestione del servizio con una proroga dell’affidamento, crea le condizioni per avere nel 2020 una privatizzazione del servizio ed una liquidazione della società.
La proroga da sola non risolve immediatamente i problemi di AMIU. Permette però di creare le condizioni per risolverli senza pregiudizi per il Comune e i cittadini.
Non abbiamo cambiato idea sull’opportunità di trovare un partner industriale per AMIU, abbiamo però cambiato la priorità.
Oggi ci sono le condizioni economiche e giuridiche per rafforzare l’azienda attraverso la proroga del contratto di servizio. Solo successivamente riaffronteremo il tema della ricerca del partner industriale per realizzare gli investimenti necessari sul territorio genovese”.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.