Il primo Consiglio Comunale visto dall’opposizione

Genova – “L’opposizione del Partito Democratico sarà rigorosa, nel senso che non faremo sconti, anche rispetto alle tante promesse fatte da Marco Bucci in campagna elettorale.
E sarà responsabile perché avremo come interesse preminente quello dei cittadini genovesi”.

Ha esordito così ieri, Alessandro Terrile, ex segretario provinciale del PD genovese e consigliere comunale di minoranza, alla nostra domanda sul suo primo giorno all’opposizione.
Poi, sull’invito del nuovo Sindaco a “lavorare insieme per fare Genova grande”, Terrile ha aggiunto: “Se ci sarà la possibilità di dare l’appoggio a delle misure che vanno nel senso dell’interesse dei cittadini genovesi, non ci sarà problema. Credo, però, che ci sarà bisogno di sintonizzare il programma del Centro Destra con la realtà”.

Dubbi che Terrile manifesta anche in merito al discorso di insediamento del nuovo Sindaco: “Breve e molto limitato nello spessore dei temi che, credo, questa amministrazione debba trattare”.

L’aria che tira è comunque distesa e collaborativa, ma non si risparmiano le critiche agli obiettivi espressi da Bucci in Sala Rossa: “Far tornare Genova una città in cui non si ha paura di uscire la sera è un obiettivo già raggiunto. Penso anche a tanta demagogia che è stata fatta sul decoro urbano e la sporcizia della città, o sulla quantità dei crimini commessi. Lo stesso sindaco, all’incontro con il questore, ha rilevato che Genova è una città sicura”.

Quindi ribadisce: “Io credo che dal discorso di Marco Bucci si veda come tanta parte della campagna elettorale del Centro Destra si scontri con la realtà”.

Simona Tarzia

Potrebbe interessarti anche l’audio integrale del giuramento e del discorso di insediamento del Sindaco Marco Bucci:

Primo consiglio comunale: linee programmatiche rimandate a settembre