Rolando furioso. Lo sfogo dell’imprenditore che si è ribellato alle cosche

Lancia i suoi attacchi verso interlocutori distratti, lontani, vacanzieri e latitanti.
Prima fra tutti la Sindaca di Balestrino, Gabriella Ismarro, che non ci mette mai la faccia, che si nega al telefono, che allestisce la messinscena del nulla.
Poi il Presidente della Regione Giovanni Toti che, dopo uno slancio antimafioso pre elettorale, ripiomba nella più grande invenzione della politica: lo scaricabarile.

Mentre scriviamo, infatti, arriva un comunicato stampa dove si legge che “la Regione, quindi, dopo aver seguito la vicenda e messo in atto tutte le azioni possibili di sua competenza, si augura che anche gli altri Enti in campo (il Comune di Balestrino, N.d.A.) si adoperino per risolvere velocemente le problematiche varie”.

Avrete certamente capito che stiamo parlando di Rolando Fazzari, l’imprenditore savonese messo in ginocchio dalla ‘ndrangheta, che questa mattina in conferenza stampa ha rievocato, come in una specie di lunga telefonata, le tappe del suo viaggio verso la marginalità  affibbiatagli dalle cosche sotto lo sguardo svogliato delle istituzioni.

Nel video le sue dichiarazioni espresse in conferenza stampa, davanti al palazzo della Regione.

Simona Tarzia
© riproduzione riservata

CONDIVIDI

One thought on “Rolando furioso. Lo sfogo dell’imprenditore che si è ribellato alle cosche

  1. Proviamo a pensarci un attimo seriamente, con empatia; ti dissoci dalla tua famiglia, perdi un figlio, perdi il lavoro e ti ritrovi su una “giostra” che ti riporta sempre al punto di partenza, che è un nulla di fatto! Impazzire sarebbe il minimo ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.