Mi ricordo… di Marco Marsano

Mi ricordo

Mi ricordo…
che, lavorando, entrambi i miei genitori mi insegnarono presto a cavarmela in casa. E seppure circondato da una famiglia numerosa e amorevole, spesso prediligevo la compagnia di fumetti e (horribile dictu) della TV.

Mi ricordo…
che nei fumetti che leggevo (da ‘Topolino’ a ‘Tex’, passando per i ‘Peanuts’) e nei cartoni animati che vedevo (da ‘Candy Candy’, a ‘Mazinga’, passando per ‘Lady Oscar’), c’era tutta l’ingenuità, i valori (che col senno di poi, non erano altro che pallidi echi) e un’incrollabile speranza nel futuro.

Mi ricordo…
che allora negli anni ’80, tutto, proprio tutto, sembrava possibile, nonostante che iniziasse, proprio in quel tempo, il tracollo così ben simboleggiato dalla Caduta del Muro.

Mi ricordo…
dunque che il mondo perse l’equilibrio, me ne accorsi con la sensibilità sognante di bambino, che per dirla alla Scorpions il “Vento del camviamento” soffiava inesorabile. E da quel Girogirotondo “… cascò il Mondo. Cascò la Terra. E tutti giù per terra”. E ancora lì stiamo oggi…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*