Cento giorni da Vicesindaco. Intervista a Stefano Balleari

Genova – Cento giorni alle spalle non sono tanti ma sono abbastanza per tentare un primo bilancio. Così, al traguardo delle tre cifre, abbiamo deciso di pungolare un po’ Stefano Balleari, Vicesindaco con delega alla Mobilità e Trasporto Pubblico, sulla situazione genovese della partecipata dei trasporti.
In questa intervista facciamo il punto sulla dirigenza AMT, sui costi dei sindacati, sull’evasione tariffaria, sul perché si debbano acquistare i nuovi autobus a tavolino per poi essere costretti a modificarli, sui problemi di sicurezza per gli utenti e gli autisti nelle corse notturne, soprattutto della linea 1 e 18.
Insomma, Balleari è arrivato a Palazzo Tursi con dieci anni di esperienza in Consiglio Comunale e la certezza di poter cambiare qualcosa, a partire dal mantenimento in house di AMT.
La fusione per incorporazione tra AMT e ATP, però, che dovrebbe garantire la continuità nella gestione pubblica, preoccupa i lavoratori: sarà solo una scusa per livellare i contratti verso il basso?
E ancora: a che punto siamo con la sicurezza stradale?
Ascoltate cosa ci risponde il Vicesindaco.

Simona Tarzia