I giardini Luzzati come Parigi: sugli alberi fioriscono cappotti per aiutare i senza dimora a ripararsi dal freddo

Genova – Sugli ulivi dei giardini Luzzati sono fioriti cappotti.
Gli indumenti che avvolgono i rami, non sono stati messi per proteggere dal freddo i tipici alberi liguri, ma per sconfiggere il gelo della solitudine e dell’intolleranza che colpisce sempre più persone.
Infatti sulla scorta di quanto già avviene a Parigi, i giacconi sono stati posti sugli alberi affinché li possa gratuitamente raccogliere chi ha necessità di scaldarsi. Ma questo atto ha soprattutto un valore simbolico, fare sentire tutte le persone accolte in questo bellissimo luogo del nostro Centro Storico. Mentre a Como c’è chi vieta un latte caldo per i senza dimora e anche nella nostra città cresce l’intolleranza verso i poveri, Massoero 2000 e Il Ce.Sto, promotori della campagna, vogliono dare un segno di accoglienza. Lottiamo contro le povertà per la dignità di tutti/e.
Un piccolo gesto a cui seguirà a partire dal 27 dicembre una raccolta di coperte a sostegno delle persone senza dimora.
(info massoero2000bis@gmail.com, Vico del Fico 43 Genova)

“…la povertà non è naturale. Sono le persone che hanno creato la povertà
e che hanno sopportato la povertà, e sono le persone che la sconfiggeranno.”
Nelson Mandela

Campagna a sostegno delle persone Senza Dimora
raccolta coperte info: massoero2000bis@gmail.com
vico del Fico 43 rosso Genova

Massoero 2000 Onlus
Il Ce.sto Genova
Giardini Luzzati – Spazio Comune

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.