Recupero Hennebique, firmato oggi in Regione il protocollo d’intesa

Genova  Un anno di tempo per stabilire con chiarezza le regole per la tutela dei “Silos Granari di Genova”, bene sottoposto a vincolo monumentale, e al tempo stesso definire quali interventi potranno essere realizzati sull’edificio e le sue future destinazioni d’uso. È quanto emerge oggi alla presentazione, in conferenza stampa, dell’accordo di programma sull’Hennebique, siglato tra Regione Liguria, Comune di Genova, Autorità Portuale, Soprintendenza e Università.
In tempi brevi – assicura il Governatore Toti – verranno forniti i presupposti per gli interventi e la conoscenza scientifica su cui operare, necessari per procedere alla messa a gara e all’affidamento pubblico ai soggetti interessati al riuso.

Quanto alla natura della riqualificazione, il Sindaco Marco Bucci ha escluso categoricamente l’ubicazione di un centro commerciale all’interno dell’area.
Sembra di diverso avviso il Presidente di Autorità Portuale, Paolo Signorini, che ha dichiarato: ” Io penso che a Genova farebbe bene avere un’esercizio di media, grande dimensione. Un mix di commercio di vicinato e grande distribuzione aiuterebbe, anche guardando l’andamento del settore esercizi commerciali nel mondo”.
Gli fa eco il Sprintendente Vincenzo Tinè che definisce i centri commerciali come “le cattedrali del contemporaneo”.

Staremo a vedere…

[vc_row][vc_column width=”1/3″][vc_video title=”Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria” link=”https://www.youtube.com/watch?v=x3BwpBQLu8k”][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_video title=”Marco Bucci, Sindaco di Genova” link=”https://youtu.be/Y-GJZNu3mkU”][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_video title=”Paolo Signorini, Autorità Portuale” link=”https://www.youtube.com/watch?v=JA5DJ-N1N0s”][/vc_column][/vc_row]

st

CONDIVIDI

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.