Euroflora 2018, M5S: “Nebbia intorno al progetto”

Genova – Polemiche sull’edizione 2018 di Euroflora, il M5S denuncia: “Annunciata ai media prima ancora di mettere al corrente delle scelte il Consiglio Comunale. C’è un’idea, ma con quali soldi verrà realizzata?”.

Le voci di corridoio parlano di cifre nell’ordine dei 200 o addirittura fino ai 400mila euro che dovrebbero essere messe in campo dalle partecipate per sostenere il progetto ma, precisa il capogruppo M5S, Luca Pirondini:“Proprio ieri abbiamo rivolto questa domanda all’Assessore Campora, in Commissione (su AMIU, N.d.A.), ma non abbiamo ricevuto risposta. Tra l’altro si paventava anche la compartecipazione di una società come Fiera di Genova che però è in liquidazione“. 

Tante le perplessità.
Per restare nel tema della sostenibilità economica, l’edizione di quest’anno prevede l’emissione di 300.000 biglietti al massimo, mentre le precedenti edizioni hanno emesso rispettivamente  562mila biglietti nel 2006 e 430mila nel 2011 . Il progetto starà in piedi con questi numeri ridotti?

E ancora: “Vorremmo sapere quali sono state le modalità di nomina ad art director dell’architetto Egizia Gasperini    puntualizza Stefano Giordanoperché a livello di trasparenza della Pubblica Amministrazione dovrebbero essere esplicitate”.

Simona Tarzia

Guarda sul sito del Comune di Genova il “Progetto per Sponsor Euroflora 2018”: http://www.comune.genova.it/content/euroflora-2018