Casa della Legalità a Ventimiglia per parlare di ‘ndrangheta ai ragazzi

Ventimiglia, Imperia“Le mafie, un problema che riguarda tutti”.
È questo il titolo dei seminari organizzati all’Istituto Fermi Polo Montale di Ventimiglia e Bordighera dove, venerdì scorso, Christian Abbondanza della Casa della legalità Onlus ha raccontato la ‘ndrangheta ai ragazzi del triennio.
Un progetto coordinato dai docenti di Scienze Economiche e Giuridiche, i professori Giusto Castrorao e Giancarlo Memmo, che si inserisce nella tradizione dell’istituto che da tempo sensibilizza gli allevi sui temi della legalità e dell’educazione civica grazie all’impegno della dirigente scolastica, la professoressa Antonella Costanza.

I seminari affrontano le varie sfaccettature delle mafie, dal narcotraffico con Don Rito Alvarez (“Le narcomafie e lo sfruttamento dell’infanzia”), alle infiltrazioni ‘ndranghetiste con Christian Abbondanza (“La’ndrangheta dalla Calabria al Ponente Ligure, alcuni aspetti della penetrazione mafiosa al Nord”), fino a Cosa Nostra con Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo, atteso per l’ultimo incontro di quest’anno (“Enti locali e legalità: amministrare una città nella regione dove è insediata la Mafia storica”).

“Questi seminari rappresentano un punto di arrivo da una parte, ma anche un punto di partenza – precisa Giusto Castrorao perché possono essere per la scuola motivo di percorrere con più forza questo cammino che vede argomenti così delicati che devono essere necessariamente affrontati nelle varie sfaccettature”.
A maggior ragione perché si tratta di argomenti che spesso i ragazzi conoscono soltanto attraverso le serie tivvù.
“Loro partono sì dalla televisione e dai film – chiarisce Giancarlo Memmoperò quando arrivano in quinta il loro sguardo si volge anche intorno” e poi conclude: “Questa è una scuola di frontiera, in un posto di frontiera, in tutti i sensi, anche sociale e non soltanto geografico, ma la risposta dei ragazzi è stata molto positiva”.

Simona Tarzia

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.