Tamponano un autobus e scappano con merce rubata, ma la Polizia li arresta.

Genova – Via Cornigliano, ore 04.20

Stavano transitando in via Cornigliano, quando hanno visto gli operatori della Polizia Municipale impegnati nel rilevamento di un sinistro stradale tra un autobus e una vettura. Dopo essersi fermati per offrire ausilio, i poliziotti dell’U.P.G. hanno appreso che gli occupanti dell’auto si erano dati alla fuga, non prima di aver prelevato dal bagagliaio due grossi borsoni, lasciandone un terzo contenente arnesi atti allo scasso e liquori. Uno dei due agenti però ha riconosciuto nell’autovettura quella di due cittadini georgiani in più occasioni sottoposta a controllo insieme ai suoi occupanti. Da accertamenti di polizia sono stati individuati le generalità degli stessi ed un indirizzo di residenza. Immediato è scattato il controllo dell’abitazione ubicata in Corso Perrone, all’interno della quale erano presenti due georgiani, rispettivamente una donna di 48 anni e un uomo di 50 insieme ad una cittadina russa di 62 anni. I poliziotti hanno scovato numerosissimi monili, attrezzi atti allo scasso e denaro per un valore di circa 7.500 euro in contanti. Alla porta, mentre proseguivano le operazioni, si sono presentati due soggetti sudati e agitati, due georgiani di 44 e 47 anni, uno dei quali lì domiciliato. L’elevatissimo quantitativo di materiale sequestrato, verosimilmente riconducibile a furti in appartamento, ha portato i poliziotti ad estendere il controllo anche all’abitazione del 47enne, condivisa con la moglie 43enne, e ubicata in via Fanti, all’interno della quale sono stati rinvenuti diversi orologi e una fotocamera della cui provenienza i due non hanno saputo fornire spiegazioni. La vicenda si è conclusa con l’esecuzione di 4 provvedimenti di fermo e 2 denunce a piede libero, le ultime nei confronti delle due donne.

 

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.