Roberto Traverso del S.I.A.P. replica al Sostituto Procuratore Zucca

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Segretario del S.I.A.P. – il Sindacato Italiano Appartenenti Polizia – Roberto Traverso.

 “La Polizia genovese ha pagato il prezzo più caro della scellerata gestione del G8 del 2001 e sono davvero colpito dal livore delle parole proferite dal Sostituto Procuratore Enrico Zucca, dopo 17 anni, contro la Polizia di Stato in occasione del dibattito istituzionale in atto in merito alla drammatica vicenda dell’omicidio Regeni. L’immagine di una Polizia che tortura alimenta corporativismo e demagogia e chi crede nei valori democratici della nostra categoria non ha bisogno di tutto ciò. Trovo ingiusto e miope che non si riconosca la coerenza dimostrata affrontando con coraggio l’argomento G8 2001 visto che il Capo della Polizia ha formalmente e pubblicamente chiesto scusa per gli errori commessi dalla Polizia di Stato.
Il G8 di Genova fu una catastrofe…al posto di De Gennaro mi sarei dimesso.

Sicuramente c’è ancora molto da fare ma è disarmante e davvero preoccupante che anche in questa occasione il Procuratore Zucca si dimentichi del ruolo che la politica avrebbe dovuto svolgere in questi anni e che continui ad attaccare a testa bassa la Polizia di Stato senza riconoscere minimamente l’evoluzione anche culturale che oggettivamente ha migliorato la nostra categoria negli ultimi 17 anni. I poliziotti genovesi, che lavorano ogni giorno per la sicurezza dei cittadini, sono quelli che hanno subito maggiormente il peso degli errori di altri e non vogliono continuare a subirne le conseguenze mentre in questi anni, chi continua ad attaccarci istituzionalmente, no0n ha cercato un dialogo costruttivo con chi rappresenta la nostra categoria. Se il Sostituto Procuratore Zucca vorrà parlare con loro, noi del S.I.A.P siamo disponibili  a farlo con coerenza evidenziando i valori democratici nei quali il nostro gruppo dirigente crede da sempre.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.