Nasce la nuova Scuola di formazione del Comune di Genova

La Giunta, su proposta dell’assessore al Personale Arianna Viscogliosi, ha deliberato oggi l’istituzione di una Scuola di Formazione del Comune di Genova, dal nome Scuola dell’Amministrazione 4.0, che avrà il compito principale di sostenere e promuovere lo sviluppo e la valorizzazione del personale attraverso attività di crescita e di aggiornamento professionale. 
La scuola curerà l’aggiornamento e la specializzazione del personale a tutti i livelli, con particolare attenzione ai neo assunti, fornendo le conoscenze e l’assistenza tecnica e promuovendo i temi dell’innovazione nella pubblica amministrazione. 
Formare i dipendenti sulle tematiche della digitalizzazione, della progettazione europea, del Project management, del Business Process Reengineering può consentire alla PA di fare un salto di qualità. 
La rivoluzione 4.0 che sta interessando il mondo dell’impresa impone che anche la PA si allinei. Questa nuova scuola – dichiara l’assessore Arianna Viscogliosi – nasce per rispondere alle esigenze di una realtà sempre più digitale e interconnessa. Potrà offrire un contributo molto importante alla valorizzazione del personale, rafforzandone il patrimonio di conoscenze e competenze e diffondendo una cultura dei risultati che andrà a superare la vecchia logica dell’adempimento formale. Promuovere un differente modo di lavorare, basato sulla semplificazione amministrativa e sui progetti innovativi, non potrà che valorizzare le professionalità presenti in Comune, incentivandole sulla strada del miglioramento della qualità dei servizi resi ai cittadini”. 
La Scuola si pone l’obiettivo di diventare un centro di riferimento per la formazione manageriale e l’innovazione nella PA per qualità dei servizi, capacità progettuale e di divulgazione, inserendosi nei network nazionali e internazionali e diventando risorsa per la città e il territorio. 
Promuovendo i temi dell’innovazione e della cultura dei risultati attraverso la formazione, l’aggiornamento e la specializzazione, lo studio e la consulenza e la divulgazioni ed eventi, l’attività della scuola potrà contribuire a migliorare la qualità dell’azione amministrativa e dei servizi offerti ai cittadini, predisponendo programmi di formazione manageriale per l’Ente e per il settore pubblico, perseguendo i seguenti obiettivi strategici:

  • colmare il divario relativo alle competenze digitali a tutti i livelli
  • formare i neoassunti e introdurli nell’organizzazione
  • implementare la conoscenza della lingua inglese
  • sviluppare capacità manageriali e soft skills dei dirigenti
  • garantire l’aggiornamento e la specializzazione dei dipendenti pubblici
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.