La Polizia di Stato festeggia il 166° compleanno dalla fondazione

Genova – Martedì, alle ore 11.00, nel salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, simbolo della città e del suo enorme patrimonio storico, avrà luogo la cerimonia per la ricorrenza del 166° Anniversario della Fondazione della Polizia, alla presenza del Prefetto di Genova Fiamma Spena e delle massime Autorità cittadine civili, militari e religiose. 
Anche quest’anno, il tema celebrativo scelto per festeggiare la ricorrenza è “Esserci Sempre”, per ribadire l’impegno della Polizia nel garantire sicurezza, nell’essere aperti al dialogo, per meglio comprendere ed approfondire i bisogni dei cittadini, affinché la società civile percepisca il senso dello Stato e l’importante ruolo della Polizia. 

Per i dati nazionali di tutta l’attività della Polizia di Stato nell’anno 2017 clicca QUI

Durante la cerimonia, dopo l’intervento del Questore della Provincia Sergio Bracco, verranno consegnate le onorificenze e le ricompense ai poliziotti che si sono distinti per particolari operazioni di Polizia.
Ospiti graditi il maestro Ermindo Polidori Luciani, docente di pianoforte presso il conservatorio Paganini di Genova, il maestro Francesco Loi, primo flauto del Teatro Carlo Felice di Genova, la soprano Serena Gamberoni ed il tenore Francesco Meli, che omaggeranno i presenti con esecuzioni musicali di alto repertorio. 

In Piazza Matteotti, dinanzi a Palazzo Ducale, è stato allestito il Villaggio della Sicurezza, un’area espositiva con postazioni interattive ove, nel corso della giornata, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura, delle Specialità della Polizia Ferroviaria, Stradale, Postale e di Frontiera e del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica illustrerà l’attività di Polizia su strada e quella, meno visibile, delle indagini e degli accertamenti tecnici.

Per i dati nazionali di tutta l’attività della Polizia di Stato nell’anno 2017 clicca QUI
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.