Euroflora 2018: il benvenuto delle Riviere

A Levante e a Ponente fervono i preparativi per l’undicesima edizione di Euroflora 2018, in programma dal 21 aprile al 6 maggio a Genova nei Parchi di Nervi: visitatori e turisti saranno accolti in un trionfo di fiori e iniziative.
Nella riviera di Ponente, Euroflora vanta – tra le amministrazioni comunali aderenti a Euroflora – importanti partecipazioni come Sanremo, città dei fiori per eccellenza, dove la produzione florovivaistica ha un’importanza strategica anche per l’economia della nostra regione. Lo spazio sanremese punta al paesaggio tipico costiero e le attività all’aria aperta, grazie ad un clima mite e temperato con la riproduzione di una parte della pista ciclabile del parco costiero della Riviera dei Fiori, celebrazione di un territorio meraviglioso e che offre una moltitudine di occasioni speciali e sostenibili per il tempo libero.
Arenzano organizza dal 21 al 25 aprile la XIX edizione di “FlorArte – L’arte interpretata con i fiori” mostra unica nel suo genere dove i fioristi realizzano composizioni floreali ispirandosi all’opera di un artista (quest’anno Luiso Sturla, maestro ligure dello stile informale) nella la serra liberty del parco arenzanese di villa Negrotto Cambiaso. Il binomio arte e natura si concretizza anche nella partecipazione a Euroflora del Comune di Cogoleto, che grazie ad uno spazio verde e colorato declinato all’esaltazione del territorio e delle sua flora spontanea coinvolge anche i delicati acquarelli dell’artista Gianfranco Sanguineti noto per le rappresentazioni dei fiori selvatici del Parco del Beigua di cui il comune rivierasco fa parte.

Seguendo la costa e passando per il centro storico, sede di gran parte degli eventi delle Euroflora Weeks, si giunge a Nervi, cuore pulsante di Euroflora. Un allestimento intitolato Nervi Riviera in città in Largo Edilio Pesce è il benvenuto ai visitatori delle floralies con un profumo che inebria e si diffonde con gli addobbi floreali sospesi di Piazza Pittaluga, fino a via Oberdan, via Sala, viale Franchini, vestite a festa per l’occasione.

Le nuove mappe del quartiere aiuteranno ad orientarsi, lasciando la possibilità di perdersi tra gli scorci dei terrazzi e dei giardini protagonisti del concorso Balconi Fioriti, tra i negozi aperti, pronti per la gara della vetrina più bella – che sarà eletta domenica 22 aprile da una giuria d’eccezione – e le ex cabine telefoniche – via Oberdan – che diventeranno delle piccole librerie.
Al centro degli eventi, il Porticciolo, Piazza Duca degli Abruzzi, Piazzetta Don Trabucco. In Piazza Duca degli Abruzzi ampio spazio ai sapori il 25 aprile, con Gelato in Piazza tra i fiori – Museo del Gelato, l’evento che farà conoscere a tutti come è cambiato il gelato dal 1700 con la degustazione di un gelato speciale: il canestrello
Happening di danza il 28 aprile. Si fa festa anche dopo il tramonto, con i concerti jazz e le bancarelle aperte fino a sera – il Mercatino a tema floreale al Porticciolo, il 25 aprile e per tutto il ponte del primo maggio e il Mercatino delle creative in piazzetta Don Trabucco, per il primo e terzo weekend di Euroflora. In piazzetta Don Trabucco anche la Festa dei bambini il 28 e 29 aprile.

Al Castello di Nervi, la mostra fotografica di Massimo Barlettani e, tutti i giorni alle 17.00, Fiori e Faber, proiezioni dedicate ai fiori nelle canzoni di Fabrizio De Andrè.
Spalanca le porte alla manifestazione il Comune di Bogliasco, a due passi da Euroflora, che mette a disposizione posteggi, a pagamento e liberi, collegati con bus navetta e il punto IAT – Pro Loco (stazione), dove poter chiedere informazioni sui trasporti, gli alloggi, usufruire del servizio “acquista e stampa qui il tuo biglietto Euroflora”. Le vetrine degli esercizi commerciali porteranno in primo piano il tema e il logo di Euroflora 2018. Il Comune di Pieve Ligure, nel suo più classico colore “giallo Mimosa” si vestirà a festa e disseminerà l’Aurelia di coccarde e nastri gialli per salutare l’arrivo di Euroflora. Una grande aiuola accoglierà i viaggiatori che scenderanno dal treno con una composizione floreale: “Pieve con Euroflora” e sia a Ponente sia Levante due grossi drappi sventoleranno: “Euroflora come non l’avete mai vista”.
Il posteggio della stazione nella parte a mare di Pieve sarà a disposizione dei visitatori. Ad accogliere il pubblico della kermesse anche il ricco programma gastronomico offerto dal Comune di Sori, con la Festa Campestre a Sant’Apollinare il 29 di aprile, la Festa delle focaccette di Capreno il 1° maggio ed la seconda edizione della Mangialonga per i bricchi di Sori il 6 maggio. 
La Città di Recco, oltre all’importante contributo sui servizi di mobilità (290 posti auto al costo di 7€), disegnerà per l’occasione – e questo accade solo per la tanto amata Sagra del Fuoco di settembre – un Pirottino dedicato a Euroflora. Un mascolo, simbolo della Città e dentro al quale si deposita normalmente la polvere da sparo dei fuochi d’artificio che, dal 21 aprile al 6 maggio, porterà i colori della kermesse floreale più importante d’Europa.

Lo Iat, la Pro Loco, oltre a vendere i biglietti di Euroflora, organizzeranno una gara per eleggere la vetrina più fiorita di Recco. Venerdì 27 aprile alle 18, nell’aula consigliare del Comune di Recco, è inoltre in programma un convegno per illustrare e promuovere Euroflora nei parchi di Nervi, con gli interventi della scrittrice Marcella Rossi Patrone e Debora Farnetani, botanica e guida naturalistica.
Per i più golosi è bene ricordare che il Consorzio Focaccia di Recco, sarà presente nelle zone ‘food’ con la prelibata e famosa focaccia al formaggio, che dal 2015 ha ottenuto il marchio I.G.P.  
Anche il Comune di Avegno sarà presente a Euroflora. Con la collaborazione dell’ufficio Tecnico, allestirà uno spazio di circa 200 metri quadri, con la realizzazione di un piccolo ma significativo terrazzamento a secco, tipico delle colline del territorio, che ospiterà l’olivo e il suo ecosistema. Le campane della storica fonderia Picasso rappresenteranno la Valle del Tempo insieme ad altri oggetti tipici dell’antica cultura contadina delle valli. Il tutto contornato sapientemente dalle immancabili decorazioni floreali.

Il Comune di Camogli, che esporrà a Euroflora in un’area di 300 mq, avrà come protagonista il mitico Dragun, storica imbarcazione camoglina, e il tema del mare stesso tema che sarà riproposto nell’aiuola “Euroflora” nella piazza della cittadina, allestita con fiori colorati e ciottoli di mare, per un benvenuto a tutti i turisti e i visitatori che faranno scalo in una delle più ambite e conosciute perle del Golfo Paradiso.  
Chiudono il cerchio i nuovi materiali di promozione congiunta delle sette pro loco del Golfo (Bogliasco, Pieve Ligure, Sori, Recco, Camogli, Avegno e Uscio) e la partecipazione dell’Unione dei Comuni del Golfo Paradiso alla “Guida intorno a Euroflora”. Portofino parteciperà a Euroflora con uno spazio dedicato -ovviamente- al tema marinaro, dove tra limoni e erbe aromatiche, il protagonista sarò l’antico gozzo Ulisse, una delle star del Golfo del Tigullio e vincitore di diverse regate, realizzato dal maestro d’ascia Mino Viacava
E per una perfetta sinergia con la manifestazione e saranno allestiti anche due gozzi riempiti di fiori: a Nervi e a Portofino. Si arriva al Comune di Zoagli, che espone a Euroflora con una scenografia degna di un teatro, nella quale spiccheranno tra i fiori una casetta tipica ligure e un tradizionale gozzo. L’intenzione è quella rappresentare scenograficamente e idealmente un paesaggio locale che i turisti provenienti da tutto il mondo potranno riconoscere e ammirare. Nel frattempo nella cittadina verrà allestita, presso il parco della storica Villa Vicini, una riproduzione di Euroflora in miniatura con svariati fiori e piante di diversi colori. 
Anche il Comune di Chiavari che rilancerà, con l’allestimento ad Euroflora di più di 200 mq, una nuova comunicazione e un nuovo video, il meraviglioso Parco Botanico di Villa Rocca, offrendo al pubblico di Euroflora la possibilità di visitare gratuitamente l’oasi verde in pieno centro storico.  
Da segnalare al termine di questo viaggio ideale in Liguria lo spazio Euroflora dedicato dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani a tutti comuni liguri, che vengono rappresentati nel loro complesso con l’arco della regione Liguria suddiviso in vallate e per province. Una rappresentazione che amalgama colori, essenze e profumi tra il territorio di Imperia, Savona, Genova e La Spezia in un succedersi di fiori colorati tra le tonalità del giallo, rosso, blu e il verde. Info:  
www.euroflora2018.it