Sampierdarena: Operazione congiunta GdF e Polizia Municipale, chiusa sala giochi abusiva

Questa pomeriggio i militari della Guardia di Finanza del I Gruppo Genova, insieme con gli agenti di Polizia Municipale del II distretto e del Reparto Commercio, hanno eseguito il  controllo di un’attività commerciale di Sampierdarena, risultata essere priva dell’autorizzazione amministrativa rilasciata dal Comune di Genova. All’interno del locale c’erano sei slot machine: la sala giochi, oltre a non avere la licenza per tale attività, non aveva neanche alcun tipo di controllo all’ingresso, pertanto l’accesso era aperto anche ai minori. 

L’attività è stata chiusa e sia il gestore sia il proprietario delle slot machine rischiano  un’ammenda da 1.500 a 15 mila euro per apparecchio installato senza la prescritta autorizzazione. 
«Continua l’impegno della polizia municipale per intervenire, secondo l’input dell’Amministrazione, su tutti i fenomeni di abusivismo e degrado segnalati dai cittadini di Sampierdarena – dicono gli assessori alla Sicurezza Stefano Garassino e al Commercio Paola Bordilli -. Stiamo intervenendo concretamente sia sul consumo di alcol per strada, vietato con apposita ordinanza del Sindaco sia su tutti i fenomeni di abusivismo e di degrado. Anche questo è un risultato concreto del lavoro fatto fino ad ora». 

«Particolarmente importante – sottolinea Garassino – la collaborazione con la Guardia di Finanza, come concordato al Tavolo prefettizio per l’Ordine e la Sicurezza». 
«Fondamentale- aggiunge Bordilli – il lavoro integrato degli agenti della Municipale dei Distretti territoriali con quello degli specialisti del reparto Commercio».