Villa Duchessa di Galliera, inaugurato lo scalone monumentale appena restaurato

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Genova – Inaugurato, oggi pomeriggio a Voltri, lo scalone monumentale di Villa Duchessa di Galliera, restaurato mantenendo le originali decorazioni del ‘700 che è stato possibile riprodurre anche grazie all’azione di un ficus rampicante, cresciuto sulle pareti, che ha protetto i colori degli intonaci e il sistema degli inserti in pietre calcaree.[/vc_column_text][vc_video title=”Matteo Frulio, architetto paesaggista e responsabile scientifico del parco, ci spiega i dettagli del restauro” link=”https://youtu.be/mMrJrODdI-Q”][vc_column_text]Un intervento, quello del restauro dello scalone, che si inserisce in una riqualificazione più ampia che vedrà l’inaugurazione del nuovo Giardino all’italiana, ripristinato in base alle foto d’epoca, il 26 maggio prossimo.[/vc_column_text][vc_video title=”Andrea Casalino, presidente dell’associazione “Sistema Paesaggio“, ci racconta gli eventi in programma in Villa” link=”https://youtu.be/DBHrtK7MduQ”][vc_column_text]Il parco storico di Villa Duchessa di Galliera, che fa parte del geoparco del Beigua, è il complesso più esteso tra i giardini storici della Liguria e copre 32 ettari, 28 dei quali sono attualmente visitabili.
Esso si sviluppa su tre colline – Castellaro, Givi e San Nicolò – con un’altitudine che varia dai 29 ai 160 metri sul livello del mare. [/vc_column_text][vc_video title=”La Soprintendente, Francesca Passano : “Rivalutare le periferie tramite la valorizzazione dei beni culturali“” link=”https://www.youtube.com/watch?v=QA6oP9ILAOA”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_gallery interval=”3″ images=”16072,16073″ img_size=”full”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_video link=”https://www.youtube.com/watch?v=QjIyieAPURE”][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_video link=”https://www.youtube.com/watch?v=vEK-JBTQhAU”][/vc_column][/vc_row]

CONDIVIDI

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.