Privatizzazione delle farmacie comunali: scattano sciopero e presidi

Genova“Salvaguardare la missione sociale contro ogni logica di business e salvaguardare i 40 posti di lavoro a rischio”. 

È la parola d’ordine di questa giornata di sciopero per tutte le otto farmacie comunali genovesi, che protestano contro la privatizzazione annunciata in più occasioni dal Sindaco Bucci.
I lavoratori, che ritengono auspicabile continuare il percorso di valorizzazione intrapreso in questi anni per accrescere il ruolo sociale delle farmacie sul territorio, hanno preso parte a due presidi: uno questa mattina all’ingresso di Euroflora e uno questo pomeriggio davanti a Palazzo Tursi, in concomitanza con la seduta del Consiglio Comunale.

Simona Tarzia

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.