Diversi arresti della Polizia nell’attività di contrasto allo spaccio in Centro Storico

Contrasto allo spaccio nel centro storico. Arrestato con oltre un etto di cocaina

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un 23enne originario dell’Albania per la detenzione di 105,53 grammi di cocaina.
Nell’ambito di un’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti nel centro storico cittadino, i poliziotti del Commissariato Centro hanno fermato martedì mattina l’uomo, privo di permesso di soggiorno in Italia e senza una fissa dimora, trovandolo in possesso della sostanza stupefacente, 105,53 grammi di cocaina pura all’85% che, una volta “tagliata”, avrebbe consentito di ottenere più di 500 dosi, fruttando oltre 13.000 euro.
Nella direttissima di questa mattina il giudice ha disposto per il giovane la custodia cautelare in carcere.

Arrestati anche  un cittadino ecuadoriano di 27 anni ed un 33enne algerino, entrambi per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, sequestrando dosi di eroina e di derivati della cannabis.
Ieri sera, l’Ufficio Prevenzione Generale ha coordinato un servizio straordinario di controllo del territorio, avvalendosi di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Genova.
Il primo arresto poco dopo le 20 in Via Gramsci, dove una pattuglia ha fermato per un controllo due giovani che avevano destato sospetto. Uno dei due ha immediatamente consegnato una dose di marijuana, dichiarandosene assuntore e venendo pertanto sanzionato. Il secondo, un cittadino ecuadoriano di 27 anni munito di permesso di soggiorno, ha invece tentato di disfarsi di un involucro, prontamente recuperato dagli agenti, contenente 5 dosi del medesimo stupefacente. La successiva perquisizione ha consentito di sequestrare al 27enne un secondo involto, custodito nel borsello, con dentro 7 dosi di eroina.

Meno di due ore dopo, in Piazza Caricamento, il secondo arresto. I poliziotti, intervenuti per sedare una lite tra soggetti stranieri, ne hanno inseguito uno che, alla vista degli agenti, è fuggito in direzione dell’acquario, gettando a terra un involucro di plastica. Agli operatori non sono tuttavia sfuggiti né l’involucro, al cui interno erano custodite 12 barrette di hashish, né il fuggiasco, un cittadino algerino di 33 anni, privo di permesso di soggiorno, che è stato raggiunto e bloccato. All’uomo è stata sequestrata un’ulteriore confezione di marijuana, che custodiva in tasca. Per entrambi gli arrestati è stata fissata la direttissima stamattina.