L’Istituto David Chiossone onlus compie 150 anni

Genova, 10 maggio 2018 –  L’Istituto David Chiossone onlus per ciechi e ipovedenti (www.chiossone.it) festeggia il centocinquantesimo anniversario della sua fondazione. Per celebrare i 150 anni di storia e innovazione, che hanno portato l’Istituto ad essere oggi un centro di eccellenza a livello nazionale nella riabilitazione dei disabili visivi, una serie di iniziative si snoderà fino alla fine del 2018. Tutta la Città sarà coinvolta in eventi istituzionali, scientifici, culturali, teatrali, musicali e sportivi. 

 In 150 anni l’Istituto è cresciuto e si è evoluto costantemente, ma la missione è la stessa dettata nel 1868 dal fondatore, David Chiossone, allora assessore all’igiene del Comune di Genova: consentire ai disabili visivi, ciechi e ipovedenti, il massimo livello di autonomia personale e di integrazione nella società. Oggi siamo un centro polifunzionale in grado di rispondere anche a tanti altri bisogni sociali e sanitari del territorio, con uno sguardo sempre attento alla ricerca scientifica e all’innovazione  – ha spiegato Claudio Cassinelli, presidente dell’Istituto David Chiossone. – Il programma di eventi che ci accompagneranno da qui fino alla fine dell’anno riflette tutte le nostre anime e testimonia il profondo legame con la Città, che con tante realtà parteciperà e contribuirà attivamente ai nostri festeggiamenti”.

“I numeri fotografano una realtà importante: 187 dipendenti; oltre 400 utenti di tutte le età che, ogni anno, usufruiscono dei nostri servizi di riabilitazione visiva attraverso strutture specializzate dislocate sul territorio genovese e ligure; 155 anziani; 44 pazienti psichiatrici; oltre 30 pluridisabili adulti, tra quelli quotidianamente ospitati in residenze dedicate e i frequentatori del centro diurno; 50 disabili visivi che in 4 anni hanno aderito a percorsi di inserimento lavorativo; 12000 visitatori all’anno a Dialogo nel Buio – ha aggiunto Simone Torretta, direttore dell’Istituto Chiossone. – Con un fatturato complessivo di oltre 10 milioni di euro nel 2017, negli ultimi 15 anni abbiamo anche investito molto, mediamente 450mila euro l’anno, in lavori di innovazione e sviluppo dei nostri servizi”.

 “Sono molto contenta di accogliere l’Istituto Chiossone qui a Palazzo Tursi per presentare il programma di iniziative per i 150 anni – ha commentato Francesca Fassio, Assessore alle Politiche socio-sanitarie del Comune di Genova.  – Il Chiossone rappresenta per la città di Genova un’eccellenza e dobbiamo sempre di più interagire con questa realtà che lavora con tutte le fasce di età e si occupa ormai non soltanto di persone con gravi problemi visivi. Li ringrazio per quanto fanno e per quanto faranno in futuro”.

 GLI EVENTI IN PROGRAMMA

 Le celebrazioni prederanno ufficialmente il via lunedì 14 maggio, alle ore 17 nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, con un incontro per rievocare la fondazione dell’Istituto e ripercorrerne la storia e l’evoluzione attraverso autorevoli contributi e la presentazione del libro “I ciechi dai ghetti ai diritti”(Alberto Giordano e Mirella Pasini, Il Mulino 2018). Tra gli eventi anche la Santa Messa Solenne officiata da S.E. il Cardinale Angelo Bagnasco nella Cattedrale di San Lorenzo (venerdì 25 maggio) e l’apertura degli archivi storici il prossimo autunno. Sabato 26 maggio inoltre il Teatro Carlo Felice dedicherà al Chiossone un’anteprima dell’opera Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti con Andrea Bocelli.

Molti gli appuntamenti di carattere scientifico: dall’inaugurazione del primo Master “Riabilitatore delle Disabilità Visive” all’Università di Genova (28 maggio) alla partecipazione al Festival della Scienza con la mostra “150 modi di vedere” a Palazzo Ducale (dal 25 ottobre al 4 novembre), passando per la premiazione del concorso per le scuole Strabuzzagliocchi (4 giugno) e il convegno annuale “Occhio della Mente” (23 e 24 novembre, Roma).

Tante realtà culturali genovesi hanno voluto dare il proprio contributo ai festeggiamenti, realizzando insieme al Chiossone iniziative dedicate al grande pubblico.

Appuntamenti musicali: una speciale Festa della musica a 150 voci, con l’orchestra e coro Trillargento al Teatro della Tosse (19 giugno), il concerto Il combattimento organizzato dalla Giovine Orchestra Genovese all’ex Ospedale Psichiatrico di Quarto (27 giugno), per finire con un Concerto al Buio – Blind Date, in collaborazione con CBM al Teatro Stabile (11 dicembre).

Una rassegna cinematografica in collaborazione con il Circuito Cinema Genova: a settembre al Cinema Sivori tre film sul tema della cecità, Il colore nascosto delle cose (Silvio Soldini, 2017), Profumo di donna (Dino Risi, 1974) e Rosso come il cielo (Cristiano Bortone, 2015).

Un ciclo di incontri dedicato ai benefattori genovesi – Emanuele Brignole, la Duchessa di Galliera e, naturalmente, David Chiossone – promosso dall’Associazione A Compagna, a settembre a Palazzo Ducale.

Una rassegna teatrale:  a novembre due appuntamenti con la Compagnia Berardi Casolari al Teatro della Tosse: Amleto Take Away (6 novembre) e il laboratorio teatrale I figli della frettolosa (dal 6 al 9 novembre), mentre il Teatro dell’Ortica metterà in scena a Villa Chiossone uno speciale Spoon River di David Chiossone (24 e 25 novembre).

Non mancheranno infine alcuni eventi sportivi, a partire dalla Stragenova, con 150 corridori che vestiranno la maglia dell’Istituto Chiossone (26 e 27 maggio), per proseguire con la partita di football americano Masnada Hellequin vs Devils Modena al Pirate’s Field di Luceto (17 giugno) e il Trofeo David Chiossone – 32° SUPERIGHI in collaborazione con Gruppo Città di Genova onlus (28 ottobre).

 Il programma di eventi per i 150 anni dell’Istituto David Chiossone ha il patrocinio della Regione Liguria e del Comune di Genova. Sono sponsor tecnici CIR food e Gemi Piccoli Grandi Eventi. Con il supporto di Villaperla service.

Tutti gli aggiornamenti si potranno trovare online visitando il sito www.chiossone.it o seguendo la pagina Facebook https://www.facebook.com/davidchiossoneonlus.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.