Contrasto allo spaccio di stupefacenti nel centro storico. Due arresti

La Polizia di Stato di Genova prosegue nell’attività volta a contrastare l’illecito commercio di sostanze stupefacenti nel centro storico cittadino.
È dei giorni scorsi l’arresto, in esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse GIP del Tribunale di Genova, di un 24enne senegalese e di un cittadino del Gambia di 34 anni per spaccio di sostanze stupefacenti.
I due, già arrestati nel dicembre scorso nel corso dell’operazione Labirinto, erano stati scarcerati a febbraio con l’obbligo di presentazione quotidiana alla P.G. ed il divieto di dimora e di accesso nel centro storico. Ma proprio lì sono stati sorpresi insieme, a fine aprile, da una pattuglia impegnata nei servizi di controllo del territorio.
Tale aperta violazione del regime cautelare, chiaramente sintomatica di una ripresa dei contatti con gli ambienti dediti allo spaccio di droga, ha portato all’applicazione della misura della custodia cautelare in carcere.
Il primo ad essere arrestato è stato il Gambiano, rintracciato venerdì sera in Vico del Pomino, in pieno centro storico, dai poliziotti della Squadra Mobile. La mattina dopo è stata la volta del complice senegalese, arrestato dagli agenti del Commissariato Cornigliano, dove lo stesso aveva l’obbligo di presentazione.
Per entrambi si sono aperte le porte del carcere di Marassi.
Costante, dunque, si conferma l’attenzione della Polizia di Stato sul fenomeno dello spaccio nel centro storico cittadino, come confermato peraltro dai numerosi servizi di controllo del territorio, gli ultimi dei quali condotti dal Commissariato Prè, unitamente ad equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Genova, alla pattuglia della Polizia di Stato coadiuvata da militari dell’Esercito e da unità cinofile antidroga,nelle zone di Via di Pré, Via del Campo, Via Gramsci e le stazioni Darsena e Principe della metropolitana.
Ottantanove le persone identificate nel corso di tali servizi, sette delle quali sanzionate per la detenzione di stupefacente per uso personale.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.