Ingerisce davanti ai poliziotti 30 ovuli di cocaina

Genova – E’ stato fermato per un controllo di routine mentre camminava in via Balbi e fin da subito ha insospettito gli agenti per la sua difficoltà nel parlare e il fare nervoso. Ad un certo punto l’uomo, un senegalese di 28 anni, dando le spalle ai poliziotti ha cominciato a deglutire ripetutamente qualcosa che, evidentemente, già occultava in bocca.
Intuendo che avesse ingerito sostanza stupefacente e temendo per la sua salute, gli operatori hanno subito accompagnato il 28enne presso l’ospedale San Martino.
Dopo i primi accertamenti, il personale sanitario ha effettivamente rilevato che all’interno del suo stomaco vi erano diversi corpi estranei che dovevano essere espulsi il prima possibile per evitare gravi conseguenze. Pazientemente gli agenti dell’U.P.G. hanno atteso che il senegalese evacuasse i 30 ovuli ingeriti che, da successive analisi sono risultati contenere cocaina per un peso complessivo di circa 15 grammi.
Lo straniero, irregolare sul territorio nazionale e senza fissa dimora, trovato altresì in possesso di 735 euro in banconote di piccolo taglio, è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.
L’arresto è stato convalidato nella mattinata odierna.