Maltratta la moglie e finisce nel carcere di Marassi

Genova – La Polizia di Stato di Genova ha arrestato, in via Checov, un 32enne marocchino, pregiudicato, per maltrattamenti in famiglia denunciandolo altresì per lesioni personali aggravate.

Nel tardo pomeriggio di mercoledì è giunta al 112  la telefonata disperata di una donna che si era chiusa in camera per sfuggire alle percosse del marito.
All’arrivo delle volanti dell’U.P.G. e del Commissariato di Cornigliano il 32enne stava ancora inveendo contro la moglie, una cittadina marocchina di 27 anni, colpendo con forza la porta della loro stanza da letto.

Liberata dai poliziotti la donna ha mostrato i segni dell’aggressione del marito, contusioni  sugli arti superiori provocate dai colpi di una scarpa, giudicate poi dal Pronto Soccorso guaribili in 7 giorni.
La 27enne ha inoltre ammesso di subire da anni violenze a causa della gelosia e degli stati di alterazione da alcool e stupefacenti del marito ma di non aver mai avuto il coraggio di denunciarlo.

L’uomo, già agli arresti domiciliari per altri reati, è stato accompagnato presso il carcere di Marassi.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.