Il Sindaco Bucci al PalaDiamante: “Vendere gli alloggi popolari agli inquilini per diminuire le spese del Comune”

Genova – L’intervento del Sindaco di Genova  Marco Bucci ieri a Begato, al convegno “Pensare la città nel mondo globale. Dalle periferie un futuro per Genova” organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio, è stato, come per altri casi, conciliante e propositivo.
Di ritorno da un viaggio negli States, dove ha sponsorizzato la nostra città, e prima di intervenire all’inaugurazione della Seaview, enorme e lussuosissimo palazzone galleggiante della MSC, il primo cittadino si è trovato a parlare di disagi e problemi.

Non piace, a Bucci, il termine periferie e, infatti, si affretta a etichettarle come “un errore del passato” proponendo un nuovo  progetto, cosiddetto “disperso”, per l’edilizia ERP: “Case popolari sparse in tutti i quartieri”  in modo da miscelare le  varie realtà sociali senza creare ghetti.

Un’altra soluzione possibile, per il Sindaco,  è quella di vendere gli alloggi di edilizia pubblica a chi già li abita.
Avrà valutato che, anche a fronte di un risparmio dell’amministrazione sulle manutenzioni, oltre a impoverire il patrimonio pubblico le persone che abitano nei quartieri di edilizia Erp difficilmente avrebbero la possibilità di acquistare casa?
E chi eventualmente l’avesse, vista la scarsa qualità costruttiva, non avrebbe la convenienza a spostarsi in altri quartieri per non pagare le suddette spese?
Insomma, il tentativo di sbolognare  l’edilizia fatiscente dei quartieri collinari è parso evidente, ma altrettanto evidente è il fatto che il Comune dovrà mettere mano al portafogli per rimediare alle nefandezze compiute in passato.

fp

Simona Tarzia e Fabio Palli hanno collaborato alla realizzazione di DigaVox, il docu-film sull’emergenza abitativa alle Dighe di Begato. 

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.