Muri

 

Muri

Questa immagine in poche ore ha fatto il giro del mondo e basterebbe anche senza parole a lasciare senza parole. Anche se ….” «Mammina», «papà»: urla e invocazioni disperate, lanciate da alcuni dei circa duemila bambini separati dai genitori entrati illegalmente in Usa dal Messico e trattenuti gabbie metalliche nei campi di detenzione che qualcuno ha accostato ai lager hitleriani, anche se per il ministro della giustizia Jeff Sessions il paragone è «una vera esagerazione», anche perchè «i nazisti impedivano agli ebrei di lasciare il paese». L’audio straziante dei loro pianti e delle loro invocazioni è stato diffuso dall’organizzazione di giornalismo investigativo ProPublica. Si sentono i bimbi in lacrime chiamare impotenti i genitori, mentre un agente di custodia commenta sarcasticamente: «qui abbiamo un’orchestra. Quello che ci manca è il direttore»”.Lo scopo è dimostrare come Trump sia in grado di mantenere le sue promesse elettorali colmando il vuoto della promessa mancata del muro.

“Viviamo in tempi così. Con i bambini sottratti ai genitori, solo perché figli di migranti… orribile Trump” posta Paolo Brogi.
Ma evidentemente ognuno ha le sue e i suoi fantasmi o incubi.
Francesco Maresca, il consigliere delegato della giunta di Marco Bucci posta deciso ed encomiastico sul profilo “Liguria si muove”: “Vogliamo dirlo che, se non era per Bucci e la sua giunta, il muro di Berlino di lungomare Canepa, era ancora li’ autorizzato dalla precedente amministrazione, che voleva murare alcuni cittadini di Sampierdarena ?”
E diciamolo pure, va. Il muro, pero’ era del belino. Del belino, caro Maresca.

Giona

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.