Genovaerbosa, Genovaverbosa, Genovamerdosa, GenovaMeravigliosa

La denuncia viaggia via social, il problema è il passo successivo. Cioè qualcuno che provveda a prendere nota della denuncia e susseguentemente operi per eliminare il disagio, talvolta disastroso. Insomma, tutto bellissimo in una città che aspira a risorgere sulle ali del “Femmo turnâ Zena Superba” slogan che il nostro sindaco Marco Bucci per non dimenticare si è apposto persino sulla cravatta. Così e’ stato tutto un fiorire di iniziative e gruppi. Ha iniziato Genovacontro il degrado con migliaia di adesioni, poi l’assessore Stefano Garassino, al tempo ancora segretario della Lega, ne ha inventato uno simile. Sullo sfalcio latente delle erbacce e’ nato Genovaerbosa che segnala talvolta anche la presenza di piante officinali, o forse no, lungo i nostri marciapiedi. Sulla falsa riga, quella delle peripatetiche da marciapiede e’ nata una costola di Genova Si Muove, poi Liguria Si Muove ( le regionali si avvicinano) dell’attivissimo consigliere con delega della giunta Bucci, Francesco Maresca, lui suggerisce di segnalare le deiezioni canine – lui le chiama cosi’ – e di denunciare i proprietari di cani che le lasciano sul territorio. Magari con foto in cui lo zozzone sia riconoscibile, esposto al pubblico ludibrio, e in seguito, magari, persino sanzionabile. Io suggerirei di chiamarlo “GenovaMerdosa”. Per l’agognata GenovaMeravigliosa, dobbiamo attrezzarci. Ma, a quanto pare – a parole, solo a parole, per ora – ci stiamo lavorando.

Giona

CONDIVIDI

Quarantacinque anni di professione come praticante, giornalista, vicecapocronista, capocronista e caporedattore. Una vita professionale intensa passata tra L’Eco di Genova, Il Lavoro, Il Corriere Mercantile e La Gazzetta del Lunedì. Mattatore della trasmissione TV “Sgarbi per voi” con Vittorio Sgarbi e testimone del giornalismo che fu negli anni precedenti alla rivoluzione tecnologica, oggi Paolo De Totero è il direttore del nostro giornale digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *