Fincantieri: “Costruiamo belle navi, fateci continuare”

Genova Venerdì 20 Luglio, una bella giornata di festa per il Cantiere Navale di Sestri Ponente
Sì, la cerimonia è stata bella. Un orgoglio per la città.
Per il Cantiere un altro appuntamento produttivo raggiunto con la piena soddisfazione di operai, impiegati, lavoratori degli appalti, dell’amministratore delegato e di tutta la dirigenza F/C.
Ma oggi ci vogliamo rivolgere alla politica, in un momento così propizio per l’attività del Cantiere.
Generalmente, purtroppo, lavoratori e sindacato lottano per salvaguardare occupazione, diritti e continuità di reddito in aziende in crisi.
Oggi, qui a Sestri Ponente, vogliamo risposte per il futuro!
Oggi, qui a Sestri Ponente, vogliamo risposte per lo sviluppo!
Qui le autorità cittadine e regionali dai palchi cerimoniali possono fregiarsi di parlare a lavoratori e dirigenti di una azienda in salute che fa delle belle navi.
Ci domandiamo perché tutta questa lentezza nel procedere sul progetto di sviluppo del Cantiere di Sestri Ponente?
Ricordiamo alla città che questa è l’occasione irripetibile affinché una eccellenza industriale costruttrice di navi possa definitivamente radicarsi e decollare nella produzione crocieristica con stazze superiori, come richiede il mercato.
Sarebbe delittuoso perdere questa opportunità a causa dell’immobilismo delle istituzioni liguri e nazionali.
Una parte di investimenti ci sono, in custodia dell’Autorità Portuale.
Per il reperimento ulteriore di risorse, è compito delle istituzioni locali convincere il governo dell’utilità di un’opera che può dare finalmente concretezza allo sviluppo industriale della città.
La RSU attende con pazienza il prossimo incontro in Regione come richiesto dalle segreterie Fim-Fiom-Uilm di Genova, ma la pazienza poi finisce …, ed in assenza di risultati andremo verso la mobilitazione dei lavoratori.

COSTRUIAMO DELLE BELLE NAVI, FATECI CONTINUARE

RSU Fim Fiom Uilm
Fincantieri Sestri Ponente

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.