SCIVOLO DELLA DISCORDIA, IL M5S PRESENTA ALLA STAMPA I DOCUMENTI PROTOCOLLATI E REPLICA AL SINDACO BUCCI: “CHIESTO L’ACCESSO AGLI ATTI”

Genova“Una conferenza stampa per fare chiarezza e ricostruire la vicenda”.
Inizia così Luca Pirondini, portavoce M5S in Consiglio Comunale, la presentazione dei documenti protocollati che attestano una spesa, per il compleanno di Costa Crociere del 7 luglio scorso, di oltre 130mila euro a carico del Comune di Genova.
“Un problema che sta diventando politico”, continua Pirondini, “perché, dopo aver reso pubblico il documento, abbiamo ricevuto dalla maggioranza tre risposte discordanti.
Il Vicesindaco Balleari ha parlato di investimento per la città e non di costo, senza smentire l’importo.
L’ex Assessore alla Cultura e Marketing territoriale, Elisa Serafini, di un errore tra consuntivo e preventivo.
Infine, il Sindaco Bucci ha sostenuto che quello presentato era un documento inattendibile e ha dichiarato una spesa di 44.895 euro”. 

A questo punto i grillini di Palazzo Tursi hanno chiesto l’accesso agli atti, depositato ieri, per conoscere le spese realmente sostenute da tutte le partecipate. 
Secondo il documento protocollato ma sbugiardato dal Sindaco, infatti, risulta che abbiano investito rispettivamente “4.608 euro Aster, 14.310 AMT e 42.297 AMIU” precisa Stefano Giordano, consigliere comunale M5S.

Sono cifre importanti che certamente pesano su un bilancio risicato quale è quello del Comune,  tanto più che “l’assessore Fassio” tiene a chiarire Maria Tini, consigliere comunale M5S, “ha tagliato i fondi dei centri estivi per disabili gravi e gravissimi, fondi che per gli scorsi anni si aggiravano intorno agli 80-90mila euro”.

Ora la palla passa Sindaco Bucci…

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.