Ponte Morandi, Autostrade risponde a Toninelli: “Sul ponte abbiamo lavorato 5 giorni su 7”

ASPI contro Toninelli: “Le cause del crollo non sono ancora note”

Roma – Dopo le dichiarazioni rilasciate oggi dal Ministro Toninelli nel corso dell’Audizione alla Camera dei deputati sul tema delle manutenzioni, Autostrade per l’Italia risponde con un comunicato stampa dove precisa che “mentre le cause del crollo del viadotto non sono ancora note, è certo invece che i giorni-cantiere sul Ponte Morandi dal 2015 al 2018 sono stati ben 926, pari ad una media settimanale di 5 giorni-cantiere su 7 giorni. Non a caso, il principale quotidiano della città aveva definito quello sul Polcevera il ponte dei lavori infiniti“.
“È opportuno ricordare anche – conclude il comunicato del gestore della tratta genovese dove è avvenuto il crollo – che sull’intera rete dal 2000 al 2017 la società ha speso in manutenzione 5,141 miliardi di euro, più degli impegni previsti dalla concessione, come desumibile dalle informazioni in possesso del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”.
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.