Il degrado del viadotto condanna Sestri Ponente allo smog e al traffico

Genova – Non c’è pace per il Ponente. La via di sfogo della strada del Papa, la cui apertura è attesissima soprattutto dai sestresi, non sarà raggiungibile dagli autoarticolati direttamente dall’uscita di Genova Aeroporto. È notizia di oggi, infatti, che un’ordinanza comunale ha interdetto la circolazione sul viadotto via Pionieri e Aviatori d’Italia ai mezzi con una massa complessiva a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate.

Il motivo?
“Un grave stato di degrado e danneggiamento di alcuni elementi del viadotto”. Così si legge sull’Ordinanza Dirigenziale derivata da una valutazione di sicurezza strutturale redatta su incarico del Comune il 13 settembre scorso.

“Un’ordinanza che ci spezza le gambe”, commenta Massimo Romeo, Vicepresidente del Municipio VI Medio Ponente e Assessore al Territorio, Manutenzioni e Viabilità, “perché eravamo in attesa dell’apertura della strada del Papa per far transitare i mezzi proprio su questo viadotto. Ad oggi, con questa ordinanza, dovranno continuare a percorrere necessariamente via Siffredi, via Hermada e via Albareto per imboccare la rampa”.

Una situazione che preoccupa il Municipio e, infatti, Romeo aggiunge: “Chiediamo due cose: la presenza di qualcuno in loco che faccia rispettare l’ordinanza e non demandare tutto solo alla segnaletica a verticale, perché sotto c’è una parte di via Siffredi, dove passano le auto, e la ferrovia. E poi che si trovi una soluzione nel minor tempo possibile”.

Simona Tarzia

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.