Decreto fantasma: una piccola storia ignobile

Genova – E questo Decreto “d’urgenza” non arriva. Tecnicamente non ci sono le coperture, banalmente mancano i soldi. La Ragioneria di Stato ha bloccato l’iter perché, a quanto pare, nella bozza del Decreto (quella che per noi vale quanto la carta della focaccia) mancherebbero le cifre che quantificano i costi da sostenere. Ora bisogna capire se il testo del Decreto manca di ampie parti e quindi non è valutabile oppure se le cifre inserite non hanno le necessarie coperture.
Rimane il fatto che Salvini ieri ha portato in salvo il suo Decreto Immigrazione, lasciando al M5S l’onere di mettere a segno il Decreto Genova.
Probabilmente governare non è come fare opposizione, anche se, a parer nostro, alcuni esponenti del governo centrale di parte M5S non hanno preparazione e profilo personale adatti a ricoprire un ruolo così importante.
Nel mentre Genova sta perdendo la pazienza.

fp

Potrebbe interessarti anche:

Telefonata notturna Toti-Conte sul Decreto Genova