Arrestata coppia di ladri responsabili di un furto nel Municipio di Pegli

La Polizia di Stato di Genova, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha tratto in arresto due pregiudicati genovesi, di 29 e 32 anni, colpiti da ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Genova, per il reato di furto in abitazione aggravato in concorso.

A seguito delle indagini svolte dalla Sezione Contrasto al crimine diffuso di questa Squadra Mobile, sono stati raccolti a carico dei predetti gravi elementi di responsabilità in relazione ad un furto commesso la scorsa primavera nella sede della 1^ delegazione del VII Municipio del Comune di Genova in Pegli, via Pallavicini 5.

In particolare, i due ladri si erano introdotti nottetempo nei locali del Municipio forzando una porta-finestra. Una volta all’interno avevano danneggiato ulteriormente diversi infissi, arredi e macchine distributrici, impossessandosi di alcuni timbri, chiavi di uffici e cassette di sicurezza, nonché denaro contante per svariate decine di euro.

Dalle successive indagini era emerso come il più giovane dei due ladri si fosse nel frattempo reso irreperibile in questo Capoluogo, trovando riparo presso alcuni parenti in provincia di Reggio Calabria.

Nella mattinata di ieri, il 32enne è stato rintracciato dagli investigatori a Genova, compiutamente identificato ed associato alla locale Casa circondariale. Contestualmente, personale del commissariato di P.S. di Palmi (RC), in raccordo operativo con i colleghi genovesi, ha dato esecuzione all’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari a carico del complice. All’interno dell’abitazione di Palmi (RC), gli operatori hanno rinvenuto anche 6 piantine di cannabis e numerose dosi di hashishe marijuana. L’uomo è stato quindi sottoposto anche ad arresto in flagranza per coltivazione e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.