Lotta allo spaccio, due arresti negli ultimi giorni

Genova – Via Prè, mercoledì ore 22.30

Nascondeva un sacchetto bianco all’interno di un bidone dell’immondizia e faceva la spola tra un vicolo adiacente e il bidone stesso. È questo il motivo che ha insospettito gli agenti del Commissariato Prè che hanno arrestato lo spacciatore senegalese di 19 anni peraltro  già fermato lo scorso marzo per il reato di spaccio di stupefacenti. Trovato in possesso di 15,07 grammi di hashish, di un cutter e di un rotolo di pellicola in cellophane e recuperato anche il sacchetto nascosto nel bidone,sono state sequestrate 61 confezioni di stupefacente per un peso complessivo di oltre 54 grammi tra derivati della cannabis, della cocaina e degli oppiacei. Lo spacciatore è stato condotto nel Carcere di Marassi.

Nei giardini pubblici Villa Scassi, invece, ieri la Polizia ha arrestato un ucraino di 21 anni anche lui dedito allo spaccio di stupefacenti. Ad intervenire sono stati gli agenti del Commissariato di Cornigliano, che durante un controllo hanno fermato due giovani, uno dei quali, ha fatto cadere dalla tasca un piccolo astuccio con dentro 13 dosi di hashish già pronte per la vendita. Un controllo nel domicilio del giovane ha permesso trovare altre 14 dosi per un totale di 45 grammi