I commercianti di Certosa: da Bucci vogliamo fatti e date certe

Domani il Sindaco Bucci e il Governatore Toti incontreranno alcuni rappresentanti dei commercianti di Certosa nella speranza  che si  possa trovare una soluzione alle difficoltà oggettive in cui si trovano gli operatori economici e i cittadini della Valpolcevera. I toni della riunione spontanea di questa sera in piazza Petrella, per quanto pacati, hanno però sottolineato che la pazienza è finita e che i cittadini e i commercianti hanno bisogno di date certe per poter organizzare le loro attività. 
Fabio Bertoldi che ha lo studio veterinario in via Fillak sottolinea che “non siamo black block, non siamo terroristi, siamo cittadini normali” alludendo forse all’incontro che si doveva tenere stasera al Teatro Govi di Bolzaneto e che è stato rinviato dal Sindaco per sopraggiunti impegni,  e continua ” cosa sarà di questi monconi? Si parla di microcariche si parla di smontarli, non abbiamo ancora nulla. Ma la cosa principale è che ad oggi non sono ancora state montate le centraline per il controllo dell’aria”.
Insomma il balletto delle date, delle scadenze sta irritando i cittadini che vedono passare il tempo e sfumare i fatturati.
“La prossima data che attendiamo è il 15 dicembre, perché dovrebbero cominciare le operazioni per smontare il ponte”
Domani sapremo quali saranno le “best option ” di Bucci per i cittadini di Certosa.