Il saluto di Sandulli, va in congedo il Colonnello simbolo della lotta alla ‘ndrangheta in Liguria

In pensione dopo sei anni alla guida della Dia ligure

Genova –  Una lunga carriera divisa tra Sicilia, Lombardia e Liguria.
Una vita, la sua, di lotta alla criminalità organizzata che inizia a Sciacca accanto a Paolo Borsellino, allora Procuratore a Marsala.
Una sensibilità rara ed equilibrata nel raccontare il suo lavoro sul campo.

Negli uffici genovesi della Dia, la Direzione Investigativa Antimafia, abbiamo incontrato, alla vigilia della pensione, il Capo centro Sandro Sandulli, memoria storica dei momenti più eloquenti del contrasto alle mafie.

st

CONDIVIDI

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.