Mancate risposte del Sindaco, Giordano (M5S): “Dell’amianto si deve discutere in aula. È una questione di democrazia e trasparenza”

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Genova – Salta il confronto in aula sulla demolizione di ponte Morandi e il rischio amianto, il M5S, insieme a Lista Crivello e PD, diserta per protesta la conferenza capigruppo.

Parlare in conferenza capigruppo non rispecchia la democrazia e la trasparenza. Il rischio amianto nel Morandi è un argomento che deve essere discusso in aula”.
Così il consigliere M5S, Stefano Giordano, commenta la richiesta del Sindaco-Commissario di riferire direttamente ai capigruppo dopo che le interrogazioni dell’opposizione per ottenere chiarimenti sul nuovo piano di demolizione e le misure di tutela della salute sono finite in coda alla discussione degli articoli 54.

“L’amianto e la demolizione della pila 8 dovevano essere l’elemento principale che oggi doveva accomunare l’aula. Invece non è stato così. Forse il Sindaco dovrebbe lasciare da parte la carica di Sindaco e iniziare a fare il Commissario Straordinario, perché se non risponde sulla salute e sulla tutela dell’ambiente questo è un atto lontano dalla democrazia”.

st[/vc_column_text][vc_video link=”https://www.youtube.com/watch?v=jMPPzJWO7MI&feature=youtu.be”][/vc_column][/vc_row]

CONDIVIDI

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.