L’opposizione diserta la conferenza capigruppo, critico Putti (Chiamami Genova): “A maggioranza e opposizione piacciono di più i teatrini”

Genova – Critico Paolo Putti, consigliere di Chiamami Genova, sull’atteggiamento dell’opposizione che oggi ha disertato la conferenza capigruppo per protesta contro la mancata discussione degli articoli 54 sulla demolizione del Morandi e il rischio amianto.

“Se vuoi solamente menarla, è poco interessante per noi e per i cittadini”, commenta Putti che poi spiega come sarebbe stato possibile portare gli argomenti in discussione all’attenzione della Sala Rossa: “Le richieste dei capigruppo della minoranza sono state messe dal dodicesimo posto in poi. Di solito si arriva a trattare solo il nono o il decimo degli articoli 54. È da qui che nasce la protesta. Ora, se guardiamo l’ordine del giorno si vede che al numero 2, al numero 4 e al numero 6 ci sono argomenti portati in discussione da un consigliere di minoranza. Se li avessero ritirati e presentati in un’altra occasione, la consigliera Lodi, che era la prima dei capigruppo di minoranza ad aver presentato l’interrogazione sul Morandi, sarebbe balzata al nono posto”.

Poi conclude con una frecciata: “Evidentemente, a maggioranza e opposizione piacciono di più i teatrini“.

st

Cantiere Morandi, il Sindaco risponde alle proteste dell’opposizione e lancia una nuova data: “Se riusciamo, il 20 marzo si parte con la ricostruzione”

Mancate risposte del Sindaco, Giordano (M5S): “Dell’amianto si deve discutere in aula. È una questione di democrazia e trasparenza”