Depositi macerie del Morandi, ARPAL: “Non c’è amianto nell’area penisola di San Biagio”

GenovaNon c’è amianto nell’area penisola di San Biagio.
Questi i risultati delle analisi di monitoraggio dell’aria, pubblicate da ARPAL nella serata di ieri, e effettuate lunedì 11 marzo nei pressi del deposito che accoglie le macerie del Morandi, la cosiddetta “area penisola” collocata di fronte ai magazzini Metro.
I campionamenti sono stati eseguiti in via Levati presso la Bocciofila Bolzanetese (a nord dell’area Penisola, QUI il Rapporto di prova) e in via al Santuario N.S. della Guardia 17 (a sud dell’area Penisola, QUI il Rapporto di prova) e il referto è negativo per entrambi.

Un primo monitoraggio, sia dell’aria che sugli inerti, era stato effettuato su incarico della Procura già a inizio ottobre e  le quattro analisi al microscopio a scansione elettronica anche in quel caso non hanno evidenziato la presenza di amianto (QUI il Rapporto di prova del campionamento aria presso la Bocciofila, QUI il Rapporto di prova su un campione di cemento, QUI il Rapporto di prova su un tratto di tubazione fibrosa, QUI il Rapporto di prova su un campione di cemento con rivestimento).

st

Il Commissario risponde alla nostra domanda sui depositi di San Biagio

Potrebbe interessarti anche:

Demolizione Morandi, sabato non ci sarà il botto. Il Commissario: “La salute è la priorità numero uno”

Amianto nelle macerie del Morandi? La risposta di Arpal non convince i Vigili del Fuoco