Amianto e ponte Morandi, flash mob del M5S in Sala Rossa: “Il Sindaco non vuole rispondere in aula”

Genova – Dopo la bagarre della settimana scorsa, quando è saltato il confronto in aula sulla demolizione di ponte Morandi e il rischio amianto e per questo le forze di opposizione hanno disertato per protesta la conferenza capigruppo, il problema si ripresenta durante la seduta del Consiglio Comunale di oggi e il M5S mette in scena un flash mob.
Queste le dichiarazioni della nota stampa.

«Ancora una volta e nonostante una settimana fa il Presidente del Consiglio Piana avesse concordato con tutti i capigruppo che la priorità delle interrogazioni presentate la decidessero le forze politiche stesse, l’interrogazione, presentata da Stefano Giordano, consigliere M5S ed alla quale il MoVimento 5 Stelle ha dato la massima urgenza, è stata esclusa dalla discussione odierna.
“Sindaco Bucci e Giunta non vogliono rispondere in Aula a Palazzo Tursi ad una semplicissima domanda che riguarda la salute di tutti i cittadini genovesi e di conseguenza utilizzano il più infimo dei mezzi, quello del bavaglio. Avremmo semplicemente chiesto se, a seguito della relazione di Arpal che ha rilevato la presenza di amianto nelle polveri durante la demolizione di Ponte Morandi, sia stato previsto un aggiornamento del piano di emergenza e quale fossero le modifiche al cronoprogramma sulla demolizione. Avremmo anche chiesto al Sindaco – spiega Stefano Giordano – per quale ragione le verifiche sull’impatto ambientale e sulla salute dei genovesi non siano state fatte in maniera capillare e approfondita fin dall’inizio dei lavori di demolizione e per quale ragione si siano fatti transitare i detriti di Ponte Morandi fino a Bolzaneto a cielo aperto per tutto questo tempo, mentre ora viene ordinato di coprirli. Tutto questo esclusivamente nell’interesse della salute dei cittadini genovese che è tanto importante quanto la demolizione del Ponte”, conclude Giordano.

 “Il Sindaco Bucci è evidentemente confuso e continua a non aver alcun rispetto per il ruolo del Consiglio Comunale. Preferisce fare proclami e parlare esclusivamente a mezzo stampa, dove non c’è contraddittorio o confronto. Avremmo preferito poter presentare la nostra interrogazione e ricevere risposta che non dover richiamare l’attenzione dei media con questo flashmob”, gli fa eco il capogruppo M5S in Consiglio Comunale, Luca Pirondini».

Guarda il video della protesta

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.