Incidente sul lavoro nelle cave del Gazzo, ennesima morte inaccettabile

Genova – I Vigili del Fuoco di Multedo sono intervenuti questo pomeriggio sulle pendici del Monte Gazzo, in un cantiere in appalto al Cociv, per soccorrere un operaio che, mentre stava montando una rete di protezione è precipitato da un’altezza di 20 metri.
Nonostante i tentativi di rianimazione l’uomo non è sopravvissuto alla caduta.
Sul posto i carabinieri e l’ispettorato del lavoro stanno indagando sulle dinamiche.

“Ci troviamo di fronte all’ennesima tragedia sul lavoro, che ci lascia una volta ancora senza parole” dice Luca Maestripieri, segretario generale Cisl Liguria, che aggiunge: “Indipendentemente dalla dinamica dell’incidente e dalle eventuali responsabilità, che sono tutte da accertare, non possiamo non rilevare che nulla è stato fatto sul tema della prevenzione e dei controlli – aggiunge Maestripieri -. Gli incidenti e i morti sul posto di lavoro erano e restano l’emergenza numero uno, da affrontare immediatamente, in modo concreto e non a parole. Purtroppo a livello istituzionale e amministrativo, dal Governo a scendere, l’attenzione verso questa emergenza è inesistente”.