Congresso del Sindacato Autonomo di Polizia: “Chi difende i difensori?”

Domani 3 maggio, a partire dalle ore 9.00, nella sala conferenze A. Esposito della Questura di Genova, si svolgerà il X° Congresso Provinciale del Sindacato Autonomo di Polizia (SAP). 

Il SAP, primo Sindacato Autonomo costituitosi dopo la legge di riforma del 1° Aprile 1981, nonché sindacato maggioritario sul territorio provinciale e regionale, eleggerà, per il prossimo quinquennio, i nuovi dirigenti sindacali (Segretari e Consiglieri Provinciali) i quali, nel rispetto dello statuto, e quindi nella più assoluta indipendenza dalla pubblica amministrazione, dal governo, dai partiti politici, proseguiranno la strada fin qui tracciata. 

Il SAP continuerà a tutelare gli interessi economici e soprattutto normativi dei propri iscritti e dei colleghi tutti. In questo particolare momento storico, infatti, il SAP ritiene di fondamentale importanza supportare i Poliziotti nello svolgimento di una professione che, nel corso degli anni, è diventata sempre più difficoltosa anche a causa di regole che rendono l’attività dell’operatore di Polizia particolarmente difficile. 

Il titolo del Congresso, “Chi difende i difensori?”, dà il chiaro segnale di quello che è uno degli impegni che il SAP si è assunto nell’ultimo periodo: contribuire a migliorare le condizioni di lavoro per gli operatori della sicurezza, con una serie di norme e strumenti operativi, che possano servire a sostenere i colleghi nello svolgimento di una professione divenuta sempre più difficile ed onerosa. 

In quest’ottica, durante il Congresso, si terrà un convegno al quale parteciperanno i vertici della Polizia genovese, a partire dal Sig. Questore Vincenzo Ciarambino, nonché rappresentanti delle istituzioni locali.