Inizia la demolizione dei palazzi di via Porro, partono le proteste per la nuova chiusura di via Fillak

Genova – È iniziata oggi la demolizione dei palazzi di via Porro, abbandonati con urgenza dagli sfollati il giorno del crollo di ponte Morandi, il 14 agosto scorso.
Il primo a cadere sarà il civico numero 10 e poi tutti gli altri a ruota. Il metodo utilizzato è meccanico, tramite escavatori con pinze idrauliche, e le operazioni dureranno tutta la settimana.
La demolizione è preliminare e propedeutica all’abbattimento delle pile 10 e 11  del moncone est di quel che resta del viadotto.

Le operazioni hanno determinato una nuova chiusura di via Fillak, riaperta poco più di un mese fa, e provocato la furia di residenti, commercianti e comitati che lamentano di non essere stati avvisati per tempo e si chiedono che fine abbiano fatto i 500mila euro previsti per il by-pass che doveva consentire il passaggio almeno dei mezzi pubblici.

st

[vc_video link=”https://youtu.be/x-t3g1sDwps”]

CONDIVIDI

Sono una giornalista con il pallino dell’ambiente e mi piace pensare che l’informazione onesta possa risvegliarci da questa anestesia collettiva che permette a mafiosi e faccendieri di arricchirsi sulle spalle del territorio e della salute dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.