In un paese civile nei fiumi ci sono i pesci e non la benzina

Genova – “La scorsa notte i vigili del fuoco di Bolzaneto sono intervenuti per una fuga di gas in via Campomorone. Giunti sul posto, tramite gli strumenti in dotazione, i vigili hanno appurato che l’esalazione era di un idrocarburo e non di metano. L’emissione odorigena era proveniente dall’area sottostante al ponticello su un rio che sfocia nel Polcevera. Sul posto le squadre non hanno rilevato presenza di sversamento di liquidi nel Rio Baciara. Siccome la zona è attraversata da diverse linee di oleodotti, si è subito allertato il servizio di reperibilità dell’ENI per le operazioni di messa in sicurezza delle linee e dell’area circostante. Quest’ultima, lungo il Rio, in via precauzionale, è stata messa in sicurezza con la realizzazione di tre sbarramenti sifonati e barriere con materiale assorbente (panne). Sono in corso le operazioni di svuotamento del sifone  dell’ oleodotto per consentire le operazioni di scavo e la ricerca dell’eventuale perdita. I pompieri hanno prestato assistenza tutta la notte e l’intervento è ancora attivo. Sul posto anche la Polizia ambientale del comune”.

Fin qui il rendiconto scarno di un fatto di cronaca.
Un paese che si definisce civile deve risolvere immediatamente il problema dello sversamento di prodotti inquinanti nei fiumi. Gli strumenti ci sono, tra cui il regio decreto del 1934 che vieta di posizionare gli oleodotti negli alvei di fiumi e torrenti. Oggi, l’applicazione della legge Seveso III  anche alle condotte, eviterebbe il verificarsi di questi eventi e metterebbe al sicuro l’ambiente e la salute dei cittadini.
Ma occorrono la volontà politica e il superamento delle “amicizie” e delle connivenze dei vari comitati di potere. Si, perché oltre a quelli dei cittadini che protestano per avere una vita decente, ci sono anche altri comitati che decidono per tutti e spesso senza badare agli effetti collaterali , facendo miliardi di euro di danni.
Le tubature potenzialmente pericolose vanno levate dall’alveo dei corsi d’acqua.