Spiaggia di Voltri, botta e risposta in Sala Rossa. Fanghella: “Con 40 gradi i figli piccoli li porto in campagna”

Genova – In Sala Rossa va in scena la spiaggia di Voltri e la seduta del Consiglio Comunale diventa infuocata.
Sono tre i consiglieri d’opposizione – Crivello (Lista Crivello), Ceraudo (M5S) e Terrile (PD) – che hanno presentato un articolo 54 all’Assessore ai Lavori Pubblici e Manutenzioni, Paolo Fanghella, sullo stato del ripascimento della più grande spiaggia libera del Ponente.
Dopo le polemiche di questi giorni e la corsa di una mamma al pronto soccorso per un’impetigine  batterica contratta dal figlio probabilmente dopo il bagno in mare, in tanti si interrogano, infatti, sulla qualità delle sabbie del rio San Pietro usate per il ripascimento.

Rovente la replica di Fanghella che, sventolando i dati dei diagrammi delle classificazioni granulometriche di Shepard e Folk, obietta alle frecciate dei consiglieri che a Voltri “il valore della sabbia confermato dai due prelievi in loco è risultato pari a 99,76% in un caso e a 99,8% nel secondo. Il limo è presente, invece, in una quantità pari allo 0,20% e dunque un decimo rispetto al previsto”.
Poi, visibilmente alterato, urla al microfono che “se non crediamo agli enti certificatori perdiamo del tempo”, e quindi invita il Presidente del Municipio VII Ponente, Claudio Chiarotti, a “fare una cura di fosforo per ricordarsi quello che ci diciamo, perché il 5 giugno alle 14:30, insieme a Pinasco, Andreola, Valcalda e Fanghella c’era anche riunito uno che si chiama Chiarotti“.

Nervi tesi durante tutta la discussione, con il Presidente del Consiglio, Alessio Piana, che interrompe più volte i battibecchi tra il pubblico e l’Assessore quando Fanghella tenta di obiettare che “con 40 gradi i figli si portano in campagna” e scoppia il tumulto.
A questo punto interviene il consigliere Terrile a ricordare che il compito delle istituzioni è quello di garantire, anche col caldo!, l’accesso alle spiagge che sono un bene pubblico e Fanghella ribatte: “Lei può andare dove vuole, anche al cesso”.

La sostanza è che non sembra che si trovi un punto d’incontro e così la spiaggia di Voltri continua a far discutere mentre la stagione balneare avanza.

st

Potrebbe interessarti anche:

Passeggiata di Voltri: per Bucci la stagione può iniziare