Fiera di San Pietro a Prà. Le modifiche a circolazione e sosta per domenica 7 luglio

Emessa dalla direzione mobilità e trasporti del Comune di Genova l’ordinanza che detta le temporanee modifiche della circolazione e della sosta veicolare in alcune strade del quartiere di Pra’ nella giornata di domenica 7 luglio, in occasione della Fiera di San Pietro.

 

Il giorno 7 Luglio 2019 dalle ore 6.00 alle ore 24.00, e comunque fino a cessate esigenze, nelle sottoelencate strade e piazze sono stabilite le seguenti prescrizioni:

 

Divieto di circolazione veicolare:

piazza Amatore Sciesa, ad esclusione del corridoio lato monte, tratto compreso tra via Ramellina e via Gerolamo Ratto, in cui è istituito il senso unico alternato con diritto di precedenza per veicoli che procedono con direzione di marcia levante; via Bozzellari; via Prà (controviale lato monte), tratto compreso tra via Capoverde e il corridoio centrale di piazza Amatore Sciesa, (altezza nuova rotatoria); via Arnaldo Fusinato.

 

Ripristino del doppio senso di circolazione:

via Gerolamo Ratto, tratto compreso tra piazza Amatore Sciesa e via Fonderie San Giorgio;

via Prà (controviale lato monte), tratto compreso tra via Capoverde e l’intersezione a rotatoria altezza via Cordanieri.

 

Divieto di sosta e di fermata con la sanzione accessoria della rimozione coatta del veicolo per gli inadempienti:

piazza Amatore Sciesa; via Arnaldo Fusinato; via Prà (controviale lato monte), tratto compreso tra via Capoverde e il corridoio centrale di piazza Amatore Sciesa, (altezza nuova rotatoria); Gerolamo Ratto, tratto compreso tra Piazza Amatore Sciesa e via Fonderie San Giorgio; via Bozzellari.

 

Nell’area interessata verrà installata, a cura degli organizzatori, la segnaletica stradale come previsto dalla normativa. La Polizia Locale potrà adottare ulteriori misure di regolazione stradale ritenute necessarie.

 

Dovrà essere sempre garantito, nella massima sicurezza, il transito pedonale e dei veicoli di emergenza impegnati in operazioni di pronto intervento e sarà altresì garantito un corridoio per l’accesso e l’uscita alla locale caserma del Carabinieri.